Responsabilità amministrativa e modello 231

Justice scale

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano la “responsabilità amministrativa” delle persone giuridiche per la commissione di illeciti penali da parte di soggetti che abbiano agito nel loro interesse o a loro vantaggio.
Con tale decreto, anche le organizzazioni possono essere destinatarie di sanzioni interdittive e/o pecuniarie – anche gravi – nel caso in cui amministratori, dirigenti, dipendenti o collaboratori (compresi clienti e fornitori) pongano in essere determinate condotte criminose nell’interesse o a vantaggio – anche indiretto – dell’organizzazione per cui operano.
I reati inseriti nel D.Lgs. 231/2001 sono numerosi ed in continuo aumento. Tra i principali reati vi sono i delitti contro la Pubblica Amministrazione, i reati informatici ed il trattamento illecito di dati, i reati relativi alla criminalità organizzata, i delitti contro l’industria ed il commercio, i reati societari, l’abuso di mercato, i reati riguardanti la mancata osservazione delle norme in materia di sicurezza e prevenzione sui luoghi di lavoro, i reati ambientali.
Le organizzazioni hanno la possibilità di tutelarsi attraverso l’adozione di un sistema di gestione, denominato “Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo” atto a prevenire in maniera efficace ed efficiente l’attuazione dei reati. Il D.Lgs. 231/2001 ammette infatti (agli articoli 6 e 7) che le organizzazioni che dimostrino di aver adottato un modello di organizzazione e di gestione interno atto a prevenire la commissione dei reati previsti nel decreto, possano essere ritenute esenti da responsabilità amministrativa o perlomeno possano vedere attenuate le proprie responsabilità. L’adozione del Modello 231 rappresenta quindi per ogni organizzazione un ulteriore elemento di garanzia nei confronti degli stakeholder e di un mercato sempre più attento alle tematiche della Responsabilità Sociale e dell’Etica d’impresa.

In questo contesto, ORIENTAS S.r.l. fornisce i seguenti servizi:

  • Attività di checkup iniziale, volta ad individuare le opportunità di adozione del modello, le eventuali problematiche di attuazione, i possibili reati da prendere in considerazione
  • Consulenza per la realizzazione e supporto nell’applicazione di Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo atti a prevenire la commissione dei reati previsti nel D.Lgs. 231/2001
  • Supporto nella fase di individuazione ed attivazione dell’Organismo di Vigilanza
  • Attivazione di azioni di supporto all’Organismo di Vigilanza nello svolgimento dei diversi interventi di audit
  • Erogazione della formazione al personale sul Modello Organizzativo implementato presso l’organizzazione
  • Messa a disposizione di personale con incarichi diretti nell’Organismo di Vigilanza